Informazioni per i punti di raccolta

Indennizzi per la raccolta

Importatori e produttori di pile e batterie, il commercio e tutti i punti vendita di pile e batterie sono tenuti per legge a riprendere gratuitamente le pile e batterie esauste e a provvedere al loro smaltimento ecologico. Sotto la denominazione pile e batterie sono intesi tutti i tipi di pile e batterie, di accumulatori e di sistemi ibridi. I punti vendita hanno inoltre l’obbligo di segnalare, in un punto ben visibile, che i clienti devono riportare pile e batterie esauste ai punti vendita o ai punti di raccolta.

Esistono, inoltre, anche organizzazioni di diritto private e pubbliche che gestiscono un punto di raccolta per pile e batterie esauste senza essere obbligate a farlo per legge.

Per pile e batterie portatili e pile e batterie industriali gravate dalla tassa, vengono pagati degli indennizzi. L’accredito presuppone, però, che ogni singola consegna dei suddetti materiali a un trasportatore qualificato di INOBAT abbia un peso minimo di 100 chili. Per ulteriori informazioni, consultare il nostro opuscolo.

Con l’indennizzo in relazione al quantitativo, INOBAT favorisce lo sviluppo di un modello di raccolta economica ed ecologica e assicura che le pile e batterie esauste siano trasportate in conformità alle disposizioni di legge.

Per pile e batterie raccolte, esentate dalla tassa, e altre non aventi diritto all’indennizzo, non viene versato alcun indennizzo per la raccolta. Contrariamente alle pile e batterie portatili/minipile, che devono essere riciclate con una procedura laboriosa e molto costosa, le pile e batterie al piombo esauste per autoveicoli e industriali hanno un valore residuo. Questo valore dipende dal prezzo del mercato mondiale per il piombo secondario. Prima della consegna di pile e batterie al piombo, chiedete all’acquirente informazioni sul prezzo offerto.

Questo riguarda: pile e batterie al piombo esentate dalla tassa; pile e batterie al litio e sistemi ibridi per autovetture esentati dalla tassa, bus elettrici, veicoli elettrici per cantieri edili, yacht elettrici; pile e batterie provenienti da depositi di rifiuti nonché pile e batterie che vengono importate allo scopo di valorizzare dei materiali.

Quantità Indennizzo per tonnellata
fino dal 31/12/2023
Indennizzo per tonnellata
dal 01/01/2024
da 0 kg a 99 kg nessun indennizzo nessun indennizzo
da 100 kg a 349 kg nessun indennizzo CHF 230.-
da 350 kg a 999 kg CHF 250.- CHF 250.-
da 1000 kg a 5000 kg CHF 290.- CHF 290.-
5001 kg e più CHF 310.- CHF 310.-

Elenco dei trasportatori qualificati

Basta una telefonata e i trasportatori qualificati da INOBAT ritirano presso di voi le pile e gli accumulatori raccolti. Dovete semplicemente scegliere il trasportatore più vicino a voi sulla base del codice d’avviamento postale.

Batterie e accumulatori portatili

Il trasporto per il ritiro di pile e accumulatori casalinghi è gratuita* per tutti i punti di raccolta (fra cui negozi, Comuni, ditte). INOBAT mette a disposizione di tutti i punti di raccolta delle imprese di trasporto qualificate e indennizza le medesime per i servizi di trasporto erogati. Le spese di trasporto sono finanziate mediante la tassa di smaltimento anticipata, riscossa da INOBAT su base legale. Non è indennizzato da INOBAT il trasporto di pile e accumulatori al piombo.

Elenco dei trasportatori di batterie e accumulatori portatili

Rimozione di soli batterie e accumulatori al piombo-acido

Questi ditte offrono anche gratuitamente* il trasporto per il ritiro di pile e accumulatori al piombo esausti da una certa quantità. Tali ditte sono, da un lato, coloro che mettono per la prima volta in commercio pile e accumulatori al piombo e che sono obbligati a riprendere i supporti energetici e, dall’altro, le imprese di trasporto qualificate di INOBAT che offrono il servizio su base volontaria. I trasporti sono finanziati attingendo a due fonti: da una parte i contributi di riciclaggio anticipati (CRA) corrisposti su base volontaria da coloro che mettono per la prima volta in commercio le pile e, dall’altra, dai proventi frutto della vendita della materia prima recuperata, ossia il piombo.

Elenco dei trasportatori di batterie e accumulatori al piombo-acido

*Bisogna prestare attenzione che tutte le pile esauste sono considerate rifiuti speciali, le pile al litio e gli accumulatori al litio anche merce pericolosa. In conformità all’ordinanza sul traffico di rifiuti (OTRif), art. 6, i documenti d’accompagnamento necessari per il trasporto devono essere emessi da voi quale azienda fornitrice (punto di raccolta). Se questo compito viene assunto dai trasportatori, questi possono richiedere un modesto importo a copertura dei loro costi.