Richiesta di esenzione dalla tassa (batterie al piombo)

Principio

Tutte le pile (pile/batterie, accumulatori, sistemi ibridi) sono assoggettate all’obbligo di notifica e all’obbligo della tassa. Possono essere esentate dalla tassa solo pile per autoveicoli e pile industriali L’obbligo di notifica rimane in ogni caso in vigore (Allegato 2.15, cifra 6.3 cpv. 2 dell’Ordinanza sulla riduzione dei rischi inerenti ai prodotti chimici, ORRPChim [RS 814.81]).

Campo d’applicazione

In conformità a quanto previsto dall’Allegato 2.15, cifra 6.1 cpv. 3 ORRPChim, le pile industriali e le pile per autoveicoli possono essere esentate su domanda dall’obbligo della tassa qualora il richiedente può garantire, nell’ambito di una soluzione per settore (vedere l’opuscolo) o grazie a particolari situazioni del mercato (vedere l’opuscolo), uno smaltimento delle pile rispettoso dell’ambiente e la copertura di tutti i costi di smaltimento. Sulle pile industriali e sulle pile per autoveicoli esentate dalla tassa va versato un adeguato contributo ai costi sostenuti dall’organizzazione per l’esenzione dall’obbligo della tassa e la notifica secondo cifra 6.3 cpv. 2.

Registrazione presso la INOBAT

Poiché l’obbligo di notifica rimane in vigore a prescindere da un’esenzione dalla tassa, i settori o le ditte possono essere esentati unicamente se i suoi membri dell’associazione di categoria o la ditta sono registrati presso INOBAT. Se non siete ancora registrati alla INOBAT, vi preghiamo di procedere alla registrazione prima di presentare la richiesta.

Le aziende che intendono presentare una domanda di esenzione dall’obbligo di pagare le tasse per le batterie industriali e automobilistiche, per le quali il ricavato della vendita dei materiali recuperati dallo smaltimento ecologico copre tutti i costi di smaltimento (tutte le batterie al piombo), possono utilizzare la domanda online qui sotto.