Smercio di pile e quota di ritorno.

Consumo di pile in Svizzera: lo stato attuale.

Nonostante l’impiego sempre più frequente di pile e accumulatori, in Svizzera il peso complessivo di quelli smercianti rimane costante, attestandosi a circa 3'500 tonnellate. Il motivo: pile e accumulatori diventano sempre più leggeri ed efficienti e il fabbisogno energetico degli apparecchi moderni tende a diminuire. 

Batterien im Sammelfass

Malgrado la grande disciplina nella raccolta da parte della popolazione svizzera può tuttavia presentarsi di tanto in tanto anche una riduzione dei quantitativi raccolti. Ciò in particolare se antecedentemente vi è stato un intervento sul mercato.

Ad esempio, la corresponsione di un indennizzo solo per i quantitativi raccolti ingenti, oppure l’istruzione ai Comuni di conservare le batterie da loro raccolte e portarle allo smaltimento solo a cadenza annuale o biennale. Già tali circostanze da sole sono in grado di determinare considerevoli diminuzioni: negli ultimi anni la quota dei Comuni sui quantitativi complessivamente raccolti è infatti aumentata, passando dal 45 percento circa a oltre il 50 percento.

Una minor quota di riconsegna può essere determinata anche dalle nuove tecnologie, come gli accumulatori agli ioni di litio:
i medesimi sono ricaricabili e confluiscono nel processo di riciclaggio solo dopo centinaia di impieghi. 

 
 

Lo smercio di pile e la quota di ritorno in Svizzera.

Sul lungo termine sia lo smercio che la riconsegna di pile e accumulatori registrano correntemente una crescita.

La quota di ritorno complessiva delle pile raccolte e riciclate si attestava circa al 67.8% (2016).

 
 

Evoluzione quota di ritorno delle pile.

per 31.12. 2001 2012 2013 2014 2015 2016
Quantitativi venduti (t) 3'800 3'527 3'599 3'828 4'040 4'125
Quota di ritorno (t) 2'332 2'572 2'525 2'734 2'724 2'804
Quota di ritorno (%) 61.38 72.91 70.16 71.43 67.34 67.80
Var. % ann. prec.
+8.56 -3.77 +1.81 -5.73 +0.68
Var. % 2001
+18.78 +14.3 +16.37 +9.71 +10.46